logo_cives

Progetto CIVES, cittadini verso al sostenibilità

12 aprile 2015 Progetti

Progetto Parco delle Risaie. Fase 1: Spazi Aperti 2010

La chiesetta di San Marco nel mezzo del Parco delle Risaie

L’associazione Parco delle Risaie, costituitasi con lo scopo generale di creare e valorizzare il parco agricolo omonimo (leggi lo statuto), ha trovato un fondamentale sostegno alla sua attività, nell’impegno di Fondazione Cariplo a sostegno di progetti meritevoli presentati da Enti No Profit.

fondazione_cariplo

Fondazione Cariplo è un soggetto filantropico che concede contributi a fondo perduto alle organizzazioni del Terzo Settore per la realizzazione di progetti di utilità sociale.Fondazione Cariplo opera in quattro aree: Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona. I contributi sono assegnati principalmente attraverso vari strumenti erogativi: bandi, erogazioni emblematiche, territoriali, istituzionali e patrocini.

L’Associazione Parco delle Risaie ha partecipato al Bando Spazi Aperti 2010, attribuendosi il finanziamento per le 3 azioni specifiche:1) Censimento;2) Studio di fattibilità;3) Comunicazione e gestione.

Queste 3 azioni (insieme alla 4a azione, Spazi Aperti 2012) così come il bando e il sostegno di Fondazione Cariplo, costituiscono la possibilità reale e concreta per la realizzazione fattiva dell’obiettivo principale della Associazione. Siamo pertanto debitori della Fondazione Cariplo per la sua attività benefattrice e per il sostegno al nostro progetto Parco.

PARCO DELLE RISAIE. Un cuore agricolo per la città di Milano Bando SPAZI APERTI 2010 – Fondazione Cariplo

L’obiettivo del progetto è il censimento e lo studio di fattibilità relativo alla realizzazione di un grande Parco Agricolo Urbano animato da molteplici funzioni e attività che ne valorizzano e preservano la vocazione agricola millenaria portandola a conoscenza dei cittadini, a partire da quelli dell’area milanese e dei comuni limitrofi, ma anche dei visitatori dell’Expo 2015.

In prospettiva l’uso di tale risorsa e il suo gradimento da parte della popolazione è la garanzia maggiore della sua sopravvivenza nei confronti delle minacce determinate dalla crescita urbana e del conseguente consumo di suolo. Così nella realtà milanese e del suo immediato hinterland, dove i cittadini – famiglie, bambini, adulti – manifestano il bisogno di riscoprire antiche esperienze – il lavoro agricolo, l’allevamento, le passeggiate in campagna, la riscoperta di fauna, flora e dell’acqua come elemento tipico del territorio milanese e i loro profondi – il “Parco delle Risaie” si pone come naturale risposta e, potenzialmente, come uno dei più significativi esempi europei di agricoltura urbana offerta ai cittadini e, nel 2015 ai visitatori Expo, costituendo una realtà di assoluta integrazione del mondo agricolo con la realtà urbana.

Promotori: Associazione Parco delle Risaie, Connecting Cultures, Comune di Milano (Assessorati Sviluppo del Territorio e Attività Produttive).

Con il contributo di: Fondazione Cariplo.

Enti Finanziatori: Consiglio di Zona 6 – Milano , Metropolitana Milanese S.p.a., Navigli Lombardi Scarl.

Sostenitori: Regione Lombardia, D.G. Assessorato Sistemi Verdi e Paesaggio, Provincia di Milano – D.G. Agricoltura della Provincia di Milano, Società Agricola Fedeli, Azienda Agricola Giacomo Andena, Azienda Agricola Carlo Meregalli, Azienda Agricola Papetti, Associazione Mesopotamia, Società Italiana di Ecologia del Paesaggio SIEP, Rete Civica Milano (RCM)

Obiettivo generale

valorizzazione e promozione di spazi aperti a forte connotazione agricola nella citta’ di Milano, in modo tale che essi possano erogare alla città tutti quei servizi che, attualmente, sono solo parzialmente sviluppati Scopi specifici

la più ampia condivisione del progetto con gli agricoltori, i proprietari e i residenti delle aree limitrofe,
la divulgazione tra i cittadini della conoscenza del “Parco delle Risaie”
lo sviluppo di attività culturali, ricreative e sociali connesse alle attività agricole, con il coinvolgimento dei cittadini,
il miglioramento dell’accessibilità e la fruibilità ciclopedonale all’interno del “Parco delle Risaie”
lo sviluppo della multifunzionalità delle aziende agricole in modo tale da renderle sempre più attive sul territorio e garantire la continuità della loro importantissima
funzione di presidio del territorio.

Scopri tutti i dettagli del progetto Spazi aperti 2010: censimento e studio di fattibilità


Naviga nelle mappe webgis

Scopri gli approfondimenti per ogni area, flora e fauna, cascine, colture: la cava di Ronchetto, accesso nord, parco Teramo, cascina Battivacco e area agricola a nord dello Scolmatore Olona, la dorsale centrale, S. Marco e l’area agricola occidentale, il margine occidentale, la punta sud-ovest, l’accesso Monterobbio, l’area agricola ad ovest del Naviglio Pavese, cascina Basmetto e area agricola ad est del Naviglio Pavese, borghi antichi e nuovi tra il Lambro ed il Naviglio Pavese.

Comments are closed.