mappa_parco_sud

Il Parco Sud: un’area sconfinata di agricoltura, cultura, tradizione...

Parco delle Risaie, foto aerea colori

L’area del parco

7 marzo 2015 Il parco

Risorse e servizi

risorse_servizi

La capacità alimentare e le colture tradizionali sono quelle del mais e del riso; tra gli altri cereali, il frumento tenero che è in costante crescita. L’allevamento di bovini e di suini è l’attività principale (in termini di reddito prodotto) con 305 allevamenti ed un’area utilizzata pari al 30% dei territori agricoli del Parco. Le produzioni animali costituiscono il secondo asse portante dell’agricoltura milanese, subito dopo la produzione vegetale cerealicola.

Un paesaggio sopravvissuto alle trasformazioni dell’area metropolitana, che presenta momenti di altissima qualità, pur non essendo mai stato progettato, ma formatosi spontaneamente attraverso la sapienza degli agricoltori e la lungimiranza dei proprietari terrieri che si sono avvicendati nel tempo. Proprio gli agricoltori, capendo e interpretando la natura dei luoghi, hanno saputo integrarne i caratteri attraverso l’arte, l’economia e le tradizioni che da tutte queste si sono formate, in un’opera progressiva di domesticazione che si è protratta fino ai nostri giorni, aggiungendo ricchezza ad un territorio fortunato.

Gli ultimi anni, però, hanno visto una frattura importante tra la città e la sua campagna e, soprattutto, la perdita della memoria e della consapevolezza dell’interdipendenza tra città e territorio. Ciò che non si conosce si teme o si ignora. E così l’ignoranza della “terra fuori”, ha portato ad una progressiva invasione di insediamenti e infrastrutture che ne minacciano integrità, valori e, talvolta, la possibilità stessa di fare quell’agricoltura che tuttora costruisce il paesaggio della campagna urbana.

Oggi, forse, si apre una nuova era nel rapporto tra Milano e il Parco Sud, con una rinnovata alleanza tra cittadini e agricoltori, protagonisti di un processo che, dal basso, trascina le istituzioni a prenderne atto. Di questa nuova alleanza, il Parco delle Risaie è propulsore.

Comments are closed.